Narrare è educare

Per me narrare è un altro modo di educare, per trasmettere valori che grazie al pensiero narrativo possono accedere più facilmente nel cuore e nella mente delle persone.

Credo che la narrazione possa essere impiegata per rappresentare livelli diversi di realtà. E’ un modo di organizzare il pensiero diverso da quello più conosciuto come logico – matematico

L’arte ci fa apparire ciò che la vita è o potrebbe essere: questo è il pensiero comune che lo spettatore ne è tal punto convinto da entrare a far parte di quelle trame narrative fino a riprodurle nella vita.

E così ho deciso di utilizzare la narrazione per trasmettere i valori che mi contraddistinguono quali:

la compassione per tutte le persone, e tutto il mondo animale e vegetale

la cooperazione come unica strada per affrontare il mondo odierno e la sua complessità

l’esistenza di qualcosa in grado di trascendere la semplice esperienza quotidiana

l’importanza di essere sempre alla ricerca, non accontentarsi, ma addentrarsi sempre più nei vari livelli di verità